Pizza Romana in teglia

Oltre alla classica pizza Napoletana, un altro cult culinario dell’Italia è la pizza in teglia Romana. Questo tipo di pizza viene disteso in teglia e poi cotto a temperature di circa 300° C, questo tipo di cottura ci permette di poter ottenere ottimi risultati anche con un classico forno da casa.

Pizza Romana in teglia
Pizza Romana in teglia

Farine per pizza in teglia Romana

L’impasto per la pizza in teglia si differenzia da quello per la Napoletana sia per l’idratazione (molto più alto per la pizza in teglia) sia per la possibilità di utilizzare farine meno raffinate che doneranno all’impasto sapori e aromi unici.

Personalmente adoro fare la pizza in teglia con la farina Petra 3 del mulino Quaglia, questo tipo di farina di altissima qualità viene macinata a pietra con l’innovativo processo “augmented stone milling”.

Con questo tipo di farina ci si può spingere sia con l’idratazione sia con lievitazione/maturazioni medio/lunghe, cosi da permetterci di ottenere un impasto scioglievole e altamente digeribile.

Ricetta Pizza Romana in teglia

  • Difficoltà: Media
  • Preparazione: 40 minuti
  • Lievitazione: 24 ore
  • Dosi: Teglia 40×30 cm
  • Farina Petra 3 mulino Quaglia400 gr
  • Acqua: 320 gr (80 % idratazione)
  • Sale: 16 gr
  • Olio extra vergine: 15 gr
  • Lievito di birra fresco: 2 gr

Tempo richiesto: 23 ore e 40 minuti.

Procedimento

  1. Prima fase (impastamento)

    Inserire tutta la farina in planetaria (in alternativa una ciotola), aggiungere lievito, 250 gr d’acqua e cominciare ad impastare per circa 3/4 minuti

    Aggiungere il sale e la restante acqua facendola assorbire all’impasto poco alla volta.
    In fine inserire l’olio e impastare fino al completo assorbimento.

    Una volta terminato lasciar riposare l’impasto per 20 minuti coperto da un canovaccio, trascorsi i 20 minuti praticare delle pieghe di rinforzo.

  2. Seconda fase (Puntata)

    Inserire l’impasto in una ciotola chiusa ermeticamente e lasciare per 1 ora a temperatura ambiente, per poi riporlo in frigo per altre16 ore.

  3. Tersa fase (Appretto)

    Trascorse le 16 ore portare l’impasto sul tavolo da lavoro leggermente “infarinato o oleato” e procedere con la formazione di un singolo panetto di forma rettangolare, che lascerete lievitare altre 6 ore a temperatura ambiente.

  4. Stesura

    Infarinare abbondantemente il tavolo con la semola rimacinata e rovesciare il panetto sopra.

    Lasciatelo rilassare per poi procedere stendendo i bordi con le dita, per poi andare verso il centro (l’impasto dovrà avere uno spessore di circa 2 cm)

    Oleare la teglia per poi riporvi l’impasto all’interno, copritelo con un panno e lasciatelo lievitare 2 ore a temperatura ambiente

  5. Cottura

    Passate le due ore, non vi resterà che condire la pizza come preferite ed infornare nel ripiano centrale al massimo della temperatura per circa 15 minuti.

    NB nel caso in cui sia previsto nel condimento un qualsiasi latticino, inserirlo a 2 minuti dalla fine della cotture, onde evitare che cuocia troppo.

Attrezzatura consigliata

Di seguito vi lascio i link Amazon per acquistare l’attrezzatura utile per fare Pizza Romana in teglia e non solo.

Planetaria/Impastatrice: Questo attrezzo può renderci la vita veramente più semplice, infatti in commercio vi sono numerose planetarie che riescono a impastare in maniera ottimale.

Link per l’acquisto: Bosch MUM54A00 Planetaria Robot da Cucina

Spatola: Grazie a questo piccolo attrezzo sarà più semplice gestire l’impasto in fase di impastamento e formatura dei panetti.

Link per l’acquisto: LUTER 2 Pezzi 12×9,5cm Tarocco Plastica Tagliapasta

Termometro da cucina: Per chi fa la pizza fatta in casa sa che tenere sotto controllo le temperature è fondamentale.

Link per l’acquisto: Salter Heston Blumenthal – Termometro Digitale di precisione

Bilancia di precisione: Un altro attrezzo indispensabile è il pesino per pesare grammature di piccolo taglio

Link per l’acquisto: Bilancia per pesare ingredienti da 0.5 gr a 300 gr

Forno: In ultimo ma non meno utile il forno per pizza vi permetterà di ottenere una cottura ottimale in modo semplice e veloce.

Link per l’acquisto: Ariete 909 forno per pizza temperature 400° C

Consigli utili

Questo tipo di impasto ad alta idratazione potrebbe risultare più complicato da gestire, durante la fase di impastamento non vi preoccupate se l’impasto vi sembrerà appiccicoso. Infatti con l’utilizzo del riposo con le conseguenti pieghe di rinforzo renderà il vostro impasto una nuvola.

Nel caso in cui sia necessario potrete ripetere il riposo di 20/30 minuti ed il giro di pieghe anche 3/4 volte.

CONCLUSIONI

Spero che questo articolo sul Pizza Romana in teglia vi sia piaciuto.

Vi invito a commentare nell’apposita sezione in basso per farmi sapere la vostra opinione.

Inoltre fatemi sapere nei commenti se vi farebbe piacere che preparassi una guida completa per imparare a fare la vera pizza Napoletana partendo dalle basi, basi e conoscenze che se ben comprese vi daranno la possibilità di passare al livello successivo.

Nel menu principale andando sulla categoria “RICETTARIO” si aprirà un menu a tendina

dove troverete le categorie: 

CONSIGLI” che sarà dedicata interamente a consigli specifici su impasti per pizza e non solo.

PIZZE” interamente dedicata a ricette per ogni tipo di pizza

PANE” dedita alle ricette per ogni tipo di pane

E tanto altro…..

EXTRA

Se sei arrivato fino alla fine dell’articolo, ti ringrazio. Se ti va puoi seguirmi sui miei canali social e contattarmi per qualsiasi informazione, sarò felice di risponderti.

FACEBOOK

INSTAGRAM

Summary
recipe image
Recipe Name
Pizza Romana in teglia
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: